Giovanni Gagliardi (1882 - 1964)  
Fisarmonicista - Compositore


Il brevetto della Cromo-harmonica (Chromo-accordèon)

Brevetto Francese
l brevetto con la disposizione a 5 file di bottoni fu depositato a Parigi nel 1910. Una fortunata ricerca ci ha permesso di ritrovare in forma originale e completa la pubblicazione del brevetto fatto su un libro stampato dalla Imprimerie Nationale (La Tipografia di Stato Francese). In particolare, contrariamente da quanto emerge da tutti i documenti relativi a questo brevetto che identificano il nome come "Cromo-harmonica", il nome con cui Gagliardi depositò il brevetto è "Chromo-accordèon". Nel documento è presente nelle prime 2 pagine una descrizione molto dettagliata del brevetto mentre in una terza pagina è presente il disegno della disposizione delle note e dei bottoni delle tastiere. Gli altri dati sono:

Data di presentazione:17 Dicembre 1910
Data di di convalida:    24 Febbraio 1911
Data di pubblicazione: 26 Aprile 1911
Numero del brevetto:     N° 423.798
Riferimenti del'Ufficio Brevetti: Tomo XVII. Arts Industrielles. 4-Musique.
Pagina 1(996kb)
Pagina 2(826kb)
Pagina 3(1533kb)

<---Per vedere il documento in alta definizione clicca sull'immagine

Brevetto Italiano
Questa versione originale si riferisce alla versione italiana depositata presso la Prefettura di Cremona nel 1924 ( ma la data non è certa dato che è difficilmente leggibile sul documento.)
Gagliardi non depositò questo brevetto per fini commerciali ma solo nella speranza che la sua idea prendesse corpo presso i costruttori e i fisarmonicisti. In realtà questo non avvenne e solo nel 1950, a Parma si costruì una fisarmonica secondo i dettami del Gagliardi che ne seguì la costruzione ravvisando alcuni errori nella costruzione della stessa rispetto a quanto indicato dal Gagliardi che ne pregiudicavano in parte l'utilizzo completo come strumento da concerto. Invece in Francia, come ci conferma sia il Gagliardi in alcune lettere al Maestro Lanaro che Sabatier Bonnal, l'allievo che più di ogni altro seguiva le idee di Gagliardi anche se poi per necessità si dedicò al "bal musette" diventando uno dei più importanti fisarmonicisti di Francia, furono costruite almeno due fisarmoniche di questo tipo.



Ringraziamenti | Informativa sulla Privacy | Note Legali | Contatti | ©2007-2016 GF Computer